Formare imprenditori e operatori sulle pratiche di autocontrollo fitosanitario nel comparto vivaistico toscano

  • Anno di attivazione: 2019
  • In collaborazione con: Associazione Vivaisti Italiani, Accademia dei Georgofili, Vannucci Piante, CNR, DISPAA - Università di Firenze, DiSAAA-a - Università di Pisa
Aree di ricerca a cui fa riferimento

L’attività del CfGC

Al fine di favorire l’introduzione dell’innovazione proposta dal GO AUTOFITOVIV, il CfGC ha previsto l’organizzazione di 2 corsi di formazione brevi e di 1 workshop a carattere collettivo, destinati agli imprenditori agricoli e agli operai delle diverse realtà produttive vivaistiche che operano in Toscana.

Tali attività si prefiggono l’obiettivo di diffondere conoscenze tecniche e competenze specifiche relative all’autocontrollo fitosanitario e al riconoscimento tempestivo di fitopatologie e parassiti.

 

I corsi, nello specifico, avranno una duplice funzione:

  • formare i partecipanti alle buone pratiche di autocontrollo, attraverso attività in classe ed esercitazioni di gruppo;
  • rendere gli imprenditori e i tecnici aziendali maggiormente consapevoli rispetto ai vantaggi dell’autocontrollo fitosanitario.

 

Per la natura pratica e operativa dell’innovazione proposta, i corsi e il workshop (WS) saranno erogati in aula, ma prevederanno numerose esercitazioni pratiche direttamente in vivaio. Il CfGC si occuperà delle attività di coordinamento e di animazione dei corsi, opportunamente affiancate da Matrix System, uno strumento di ricerca, progettazione e sviluppo ideato dal Center for Generative Communication.

 

Nel dettaglio i corsi organizzati saranno i seguenti:

  1. Tecniche di autocontrollo e di riconoscimento tempestivo di fitopatologie o di parassiti
  2. Gestione fitosanitaria sostenibile dell’azienda vivaistica

 

Mentre il workshop avrà il seguente titolo: “Elementi di comunicazione di crisi”.

Anagrafica della convenzione

Nel gennaio 2019, il progetto GO-AUTOFITOVIV è stato inserito fra i Gruppi Operativi finanziati dalla sottomisura 16.2 del PSR 2014-2020 della Regione Toscana.